loader image

Raccogli, Sintetizza e Documenta
le singole esperienze

Riconoscere e valorizzare tutte le competenze è una priorità dell'azione di Lirax nel campo dell'istruzione, della formazione e della vita di tutti i nostri utenti.

Il LIBRETTO
racchiude in modo trasversale ed oggettivo
ciò che siamo e ciò che abbiamo fatto

Il LIBRETTO è uno strumento digitale basato su tecnologia Blockchain, pensato per raccogliere, sintetizzare e documentare le diverse esperienze di apprendimento e di vita, dei cittadini, nelle molteplici fasi della loro vita.

Il LIBRETTO tiene altresì traccia delle esperienze scolastiche, lavoratore nonchè le competenze generali e specifiche acquisite. La vita quotidiana puo’ inserirsi in questo sistema, valorizzando con semplicità anche le competenza extra-scolastiche ed extra-lavorative. Il tutto al fine di migliorare la leggibilità e la spendibilità delle competenze e l’occupabilità delle persone.

Il Formato del LIBRETTO scelto da Lirax è l’evoluzione di una serie di norme introdotte in Italia ed in molti altri Stati Europei, a partire dal 2005 ad oggi. La storia del LIBRETTO offerto da Lirax si basa sull’esperienza documentata e sulle molteplici sperimentazioni realizzate in numerose Regioni italiane, con modalità differenziate, e a favore di diverse popolazioni di beneficiari.

I vantaggi di usare il LIBRETTO sono molteplici in particolare per i lavoratori in crisi occupazionale, gli apprendisti, i lavoratori immigrati, le personale delle forze armate in fase di congedo, volontari, ed in genere ogni cittadino.

La validazione delle Competenze

La validazione dell’apprendimento non formale ed informale è una opportunità lanciata a sistema in diversi Paesi Europei e fortemente promossa nelle sedi comunitarie ed internazionali quale elemento strategico di innovazione e ottimizzazione dei sistemi di apprendimento per la valorizzazione delle persone e lo sviluppo della occupabilità. Nel glossario CEDEFOP, nonché nelle raccomandazioni relative all’EQF e all’ECVET, per validazione, o convalida, dei risultati dell’apprendimento si intende: “La conferma, da parte di un ente competente, che i risultati dell’apprendimento (conoscenze, abilità e/o competenze) acquisiti da una persona in un contesto formale, non formale o informale sono stati accertati in base a criteri prestabiliti e sono conformi ai requisiti di uno standard di convalida. “.

La convalida può essere seguita dalla certificazione o dal riconoscimento dei crediti. A distanza di circa 10 anni dalla ampia diffusione del dibattito e delle pratiche in materia di validazione in Europa esiste un consolidato di pratiche e di caratteristiche tecniche e giuridiche legate a questo dispositivo.

Al fine di esplicitare questo consolidato di punti comuni nel 2009 CEDEFOP ha pubblicato le Linee Guida Europee per la validazione dell’apprendimento non formale e informale.

Glossario

Le definizioni dei termini di seguito presentate sono tratte dal volume “Terminology of European education and training policy. A selection of 100 key terms”. Si tratta di un ‘glossario’ compilato in collaborazione con la Fondazione europea per la formazione professionale (ETF), la Commissione europea (DG Istruzione e cultura) ed Eurydice (la rete di informazione sull’istruzione in Europa), che riporta la definizione dei 100 termini ritenuti di primaria importanza per comprendere le politiche dell’istruzione e della formazione attualmente praticate in Europa da parte di ricercatori e professionisti e, più in generale, di tutte le persone impegnate in questo settore di attività. Il glossario Cedefop è in 14 lingue.
Lirax ha inteso selezionare un set minimo di voci utili per promuovere l’adozione di un linguaggio condiviso e rappresentare le politiche, le strategie e le pratiche nell’ambito specifico della certificazione degli apprendimenti e delle competenze personali, in ambito non formale e informale.

Accertamento dei risultati dell’apprendimento
Il processo di accertamento delle conoscenze, del knowhow, delle abilità e/o delle competenze di una persona in base a criteri prestabiliti. Ad esso seguono, in genere, la convalida e la certificazione.

Apprendimento formale 
Apprendimento erogato in un contesto organizzato e strutturato (per esempio, in un istituto d’istruzione o di formazione o sul lavoro), appositamente progettato come tale (in termini di obiettivi di apprendimento e tempi o risorse per l’apprendimento). L’apprendimento formale è intenzionale dal punto di vista del discente. Di norma sfocia in una convalida e in una certificazione.

Apprendimento informale 
Apprendimento risultante dalle attività della vita quotidiana legate al lavoro, alla famiglia o al tempo libero. Non è strutturato in termini di obiettivi di apprendimento, di tempi o di risorse dell’apprendimento. Nella maggior parte dei casi l’apprendimento informale non è intenzionale dal punto di vista del discente.
Note:
– i risultati dell’apprendimento informale in genere non sfociano in una certificazione, ma possono essere convalidati e certificati nel quadro del riconoscimento dei programmi di apprendimento precedenti;
– l’apprendimento informale è detto anche apprendimento “esperienziale” o “fortuito” o casuale.

Apprendimento non formale
Apprendimento erogato nell’ambito di attività pianificate non specificamente concepite come apprendimento (in termini di obiettivi, di tempi o di sostegno all’apprendimento).
L’apprendimento non formale è intenzionale dal punto di vista del discente.
Note:
– i risultati dell’apprendimento non formale possono essere convalidati e sfociare in una certificazione;
– talvolta l’apprendimento non formale è denominato “apprendimento semi-strutturato”.

Certificato / diploma / titolo – Certificate / diploma / title
Documento ufficiale rilasciato da un organismo di certificazione che riporta i risultati conseguiti da un individuo all’esito di un accertamento e di una convalida rispetto a uno standard prestabilito.

Certificazione dei risultati dell’apprendimento 
Rilascio di un certificato, un diploma o un titolo che attesta formalmente che un ente competente ha accertato e convalidato un insieme di risultati dell’apprendimento (conoscenze, know-how, abilità e/o competenze) conseguiti da un individuo rispetto a uno standard prestabilito.
Nota: la certificazione può convalidare i risultati dell’apprendimento conseguiti in contesti formali, non formali o informali.

Competenza
La capacità di applicare in modo appropriato in un determinato contesto (istruzione, lavoro, sviluppo personale o professionale) i risultati dell’apprendimento.
Nota: la competenza non si limita agli elementi cognitivi (che implicano l’utilizzo di teorie, concetti o conoscenze tacite), ma comprende anche aspetti funzionali (competenze tecniche), qualità interpersonali (per esempio, competenze sociali o organizzative) e valori etici.

Convalida dei risultati dell’apprendimento
La conferma, da parte di un ente competente, che i risultati dell’apprendimento (conoscenze, abilità e/o competenze) acquisiti da una persona in un contesto formale, non formale o informale sono stati accertati in base a criteri prestabiliti e sono conformi ai requisiti di uno standard di convalida. La convalida è generalmente seguita dalla certificazione.

Qualifica
Il termine qualifica può indicare:

  • una qualifica formale, ossia il risultato formale (certificato, diploma o titolo) di un processo di valutazione e convalida che viene rilasciato quando un’autorità competente stabilisce che una persona ha conseguito i risultati dell’apprendimento rispetto a standard predefiniti e/o possiede le competenze necessarie per svolgere un’attività in un settore professionale specifico. La qualifica riconosce ufficialmente la validità dei risultati dell’apprendimento sul mercato del lavoro o nella sfera dell’istruzione/formazione. Una qualifica può costituire per legge un requisito obbligatorio per poter esercitare una determinata professione;
  • requisiti professionali, ossia le conoscenze, attitudini e competenze necessarie o previste per eseguire mansioni specifiche proprie di una particolare posizione professionale.

Riconoscimento dei risultati dell’apprendimento 
(a) Riconoscimento formale: il processo che dà valore ufficiale alle abilità e alle competenze attraverso:
– il riconoscimento delle qualifiche (certificati, diplomi o titoli); oppure
– il riconoscimento dell’equipollenza, il rilascio di crediti, la convalida delle abilità e/o delle competenze acquisite.
e/o
(b) Riconoscimento sociale: il riconoscimento del valore delle abilità e/o delle competenze da parte di attori economici e sociali.

Risultati dell’apprendimento 
Insieme delle conoscenze, abilità e/o competenze che un individuo ha acquisito e/o è in grado di dimostrare al termine di un processo di apprendimento formale, non formale o informale.

Standard
Insieme di elementi il cui contenuto è definito dalle parti interessate.
Nota:
Si possono distinguere diversi tipi di standard:
– lo standard di competenza descrive le conoscenze, abilità e/o competenze necessarie per una determinata professione;
– lo standard di formazione descrive gli obiettivi dell’apprendimento, il contenuto dei programmi, i requisiti d’accesso e le risorse necessarie per raggiungere gli obiettivi
formativi;
– lo standard di occupazione descrive le attività e i compiti relativi a una determinata professione ed alla sua pratica;
– lo standard di valutazione descrive i risultati dell’apprendimento che devono essere valutati e la metodologia utilizzata;
lo standard di convalida descrive il livello del risultato che deve essere raggiunto dalla persona sottoposta a valutazione e i criteri utilizzati;
– lo standard di certificazione descrive le regole per l’ottenimento di un certificato o un diploma e i relativi diritti acquisiti.
A seconda del sistema, gli standard possono essere definiti separatamente o rientrare in un unico documento.

Trasferibilità dei risultati dell’apprendimento
Possibilità che conoscenze, competenze e capacità siano utilizzate in un nuovo contesto professionale o formativo e/o siano convalidate e certificate.

Trasparenza delle qualifiche
Grado di visibilità e leggibilità delle qualifiche, dei loro contenuti e della loro valenza sul mercato del lavoro (settoriale, regionale, nazionale o internazionale) e nei sistemi d’istruzione e formazione.

Il glossario, nella sua versione completa, è scaricabile qui.

Link esterni di riferimento

Chiudi il menu